Truly Made in Italy

  • Italiano
  • Inglese

Cammino di Santiago: perchè farlo in bici

Il Cammino di Santiago è ormai un itinerario che nessun viaggiatore appassionato dovrebbe perdersi e sono in molti a scegliere la bici per affrontarlo.


COS'E' IL CAMMINO DI SANTIAGO

Circa 200.000 pellegrini compiono ogni anno il Cammino di Santiago, una delle vie di peregrinazione più antica e importante di tutta la storia. Santiago ha un ruolo importante per tutta la cristianità perché lì venne scoperta la tomba di San Giacomo, uno degli apostoli più intimi di Gesù Cristo. Per tradizione, la città nacque su un colle dove apparve una stella che indicò ad un'eremita le spoglie del Santo. Fin dal Medioevo era motivo di scambio culturale e sociale ma oggi il Cammino è diventato un  vero e proprio fenomeno mondiale. La spiritualità è di certo il motivo principale per il quale i pellegrini intraprendono questo viaggio ma non bisogna per forza essere credenti per imbarcarsi in questa avventura. Alla base di tutto c'è la voglia di vivere un'esperienza assoluta, che permetta di ritrovare la propria natura umana oramai alienata dai ritmi della vita quotidiana. La lunghezza del Cammino è di circa 800 chilometri per una durata di almeno un mese ma ognuno sceglie il suo ritmo in base alle sue esigenze e resistenza

IL CAMMINO DI SANTIAGO IN BICICLETTA

Percorrere il cammino di Santiago in bicicletta è un'opzione scelta da molti pellegrini oramai. Il percorso più semplice da intraprendere con le due ruote '“ una mountain-bike è l'ideale - è quello francese che è sicuramente il più affascinante e panoramico con sentieri nel bosco, montagne e valli che incrociano antichi monasteri. Affrontare il cammino non è certo un gioco e bisogna essere preparati a pedalare per circa cinquanta chilometri al giorno con forza di volontà e allenamento ma è di sicuro un'esperienza che permette di scoprire il significato profondo del viaggio, in solitudine o in compagnia. 

cammino di santiago in bici

La città di partenza si raggiunge via treno con una tratta molto lunga o in alternativa con un volo diretto e un tratto sulla ferrovia ma quando si viaggia con la bici la parte più difficoltosa è sempre portarla con sé. Superate le peripezie dell'imballaggio e giunti a Jean Pied de Port, la prima cosa da fare è procurarsi la 'Credencial del Peregrino', una specie di tessera dove verranno raccolti i timbri degli ostelli dove si alloggerà. Dopo una partenza tosta con la durezza dei Pirenei, si può cominciare a godersi davvero il viaggio e a sentire l'anima più intima di questo tragitto che assomiglia molto ad uno sport come il ciclismo, dove è importante avere l'essenziale per affrontare le difficoltà della giornata e le piccole cose diventano importanti. Ecco perché la bicicletta è un mezzo ideale per vivere un'esperienza così intensa, così vicina alla voglia di ritrovarsi.

IL COSTO DEL CAMMINO DI SANTIAGO

Percorrere il Cammino di Santiago potrebbe costare tra i 500 e i 900 euro ma tutto dipende dallo stile di vita che si sceglie di seguire. Il pellegrino che riesce a privarsi del superfluo ha la garanzia di contenere '“ e di molto '“ le spese. Le cose fondamentali per affrontare il viaggio sono un classico sacco a pelo, zaino capiente e comodo e una tela cerata oltre che l'essenziale per la semplice manutenzione della bicicletta.

Subscribe now to our newsletter!