Free shipping within Europe and Switzerland

  • Italiano
  • Inglese

Guida ai Mondiali di Innsbruck

I Mondiali di Innsbruck si terranno dal 23 al 30 settembre e sono l'appuntamento più atteso della stagione. Dai dettagli del percorso alla rosa dei favoriti, ecco tutto quello che c'è da sapere.

IL PROGRAMMA

La rassegna iridata di Innsbruck verrà inaugurata domenica prossima 23 settembre con le consuete cronometro a squadre maschile e femminile che sfideranno il tempo su un percorso completamente pianeggiante da Oztal a Innsbruck dove la vera difficoltà sarà la lunghezza del tracciato che è di oltre cinquanta chilometri per le donne e sessanta per gli uomini. Lunedì 24 settembre toccherà alla cronometro delle donne junior e U23 maschile mentre il giorno successivo sfideranno il tempo gli uomini Under e le donne Elite.
Il 26 settembre sarà la volta degli uomini Elite che affronteranno un percorso durissimo, caratterizzato dalla salita di Gnadenwald con punte al 15%.
Donne e uomini junior andranno alla caccia del titolo su strada nella giornata di giovedì 27 mentre il venerdì 28 è riservato alla categoria U23 maschile. Sabato si svolgerà la gara su strada Elite femminile mentre il gran finale è previsto per domenica 30 settembre con la prova in linea elite maschile. 

IL PERCORSO

Il percorso del Mondiale di Innsbruck 2018 è decisamente uno dei più chiacchierati '“ e temuti '“ degli ultimi anni. Un tracciato per scalatori che promette di essere il più duro da vent'anni a questa parte con molti e non facili tratti in salita che arrivano anche a pendenze del 20%.

Ben 253 chilometri da Kuffstein a Innsbruck che, dopo una prima parte relativamente semplice e pianeggiante, cominceranno a far male. Infatti, dopo 60 km dal via, i corridori dovranno affrontare la salita di Gnadenwald, uno strappo di 2,6 km con una pendenza del 10% mentre al km 85 si entra nel circuito Olympia da ripetere sei volte, antipasto di quello finale lungo 31 km e che si prevede avrà le qualità di animare la corsa, decretare una selezione definitiva, emozionare il mondo. I tratti in salita qui sono davvero impressionanti ma quello che fa più paura di tutti è il Muro di Granmartboden, uno strappo infernale di due chilometri e poco più con una pendenza dell'11%

percorso innsbruck

Il traguardo è posto dopo cinque chilometri dallo scollinamento e si vedrà chi verrà completamente soggiogato da queste ultime pendenze e chi avrà la forza di scattare fino al trionfo iridato. Sarà una corsa durissima e spettacolare, dove gli scalatori più forti combatteranno non solo contro gli avversari ma anche contro la fatica di reggere alti ritmi su un tracciato del genere.

I PROTAGONISTI

Sarà un Mondiale tanto duro quanto imprevedibile. I pretendenti al trono iridato dopo l'egemonia di Peter Sagan negli ultimi quattro anni '“ lui ci riproverà comunque, niente paura '“ sono molti. Primo fra tutti Julian Alaphilippe, già quotatissimo nelle scommesse, e che quest'anno ha mostrato cose mirabolanti in corse decisamente diverse fra loro.  Secondo posto per Alejandro Valverde che conta di dare la zampata del vecchio leone per afferrare una preda che, nella sua brillante carriera, gli è sempre sfuggita e potrebbe essere la ciliegina sulla torta per chiudere in bellezza. La Gran Bretagna, con il forfait di Thomas e Froome, conta sui gemelli Yates mentre Daniel Martin potrebbe essere un altro super favorito se dimostrasse la condizione dei giorni migliori. La speranza italiana è il miracolo di Vincenzo Nibali '“ più volte ha confermato di poterli fare '“ anche se la sua condizione si è rivelata delicata e incerta dopo la caduta al Tour de France in luglio. Una rosa particolarmente varia per un Mondiale che si preannuncia scoppiettante fin dalle sue prime battute. 

Subscribe now to our newsletter!