Truly Made in Italy

  • Italiano
  • Inglese

Nibali e Valverde: il lungo duello

Vincenzo Nibali e Alejandro Valverde sono corridori diversi tra loro ma certamente rientrano nel novero dei campioni e il loro palmarès è lì a dimostrarlo. Il loro rapporto non è mai stato dei migliori, con i due che si sono punzecchiati verbalmente e disturbati in corsa più volte. Questa rivalità, vivrà una nuova fase, forse la più calda in assoluto, a partire dal prossimo 6 maggio quando da Apeldoorn scatterà il Giro d'Italia, obiettivo stagionale di entrambi che poi si ritroveranno nuovamente a Rio per giocarsi le medaglie olimpiche.

All'inizio della corsa rosa mancano ancora due mesi e mezzo eppure i due hanno già iniziato a raccogliere successi e a lanciarsi segnali di forza. Vincenzo si è imposto al Tour of Oman, mentre Alejandro ha fatto sua la Vuelta Andalucia, entrambi i successi sono arrivati in maniera meritata dopo essersi imposti nella tappa regina della corsa.  Il successo di Nibali è la conferma che dopo le due stagioni completamente incentrate sul Tour, il siciliano ha intenzione di tornare ad essere competitivo durante tutto l'anno, cosa che non è mai mancata a Valverde.
La vittoria di Peñas Blancas ottenuta scattando a 7 km dal traguardo, gli ha permesso di vincere per la quarta volta la Vuelta Murcia. Un successo che oltre a confermare la capacità praticamente innata di entrare subito in forma, ha mostrato ancora una volta come il capitano della Movistar sia capace di regalare spettacolo e azioni vincenti quando la posta in palio non è altissima, senza limitarsi a esclusivamente alla ricerca del risultato, cosa che è portato a fare '“ a ragione visti i risultati ottenuti '“  nelle grandi classiche e nei GT.

Tornando a Nibali erano anni che non lo vedevamo così brillante a inizio stagione, basti pensare che negli ultimi due anni il suo primo successo stagionale era arrivato ad estate inoltrata con i successi nel campionato italiano. Era dal 2012 che Nibali non vinceva così presto in stagione e anche quella volta fu la Green Mountain a dargli lo slancio per una grande stagione con i podi di Sanremo, Liegi e Tour, insomma i presupposti per un'annata di primissimo livello ci sono già tutti.
Stando ai calendario attuale dei due corridori, tra qualche giorno si incroceranno per la prima volta in stagione alla Strade Bianche, per poi ritrovarsi alla Tirreno Adriatico, alla Sanremo e alla Liegi prima del Giro, dove Nibali parte con i favori del pronostico. Se i due riusciranno ad esprimersi al loro massimo è difficile pensare che lo spagnolo possa batterlo nelle tre settimane di corsa, anche se l'ultimo precedente (Tour 15) si è risolto a favore di Valverde.

La strada che li separa dal Giro è ancora lunga e come visto non mancheranno le occasioni di incontrarsi, conoscendoli avranno sicuramente la voglia di primeggiare in ogni occasione e la loro rivalità è destinata ad aumentare. In ogni caso qualunque cosa accada nei prossimi appuntamenti, i conti finali si faranno prima al Giro e poi a Rio.

Subscribe now to our newsletter!