Free shipping within Europe and Switzerland

  • Italiano
  • Inglese

Peter Sagan e i 100%: le nuove frontiere

Peter Sagan corre con gli occhiali 100% dall'anno scorso e li ha già resi un'icona, varcando nuove frontiere della tecnologia.


LA STORIA

Il connubio tra Peter Sagan e l'azienda californiana Ride 100% che si occupa di produrre occhiali per motocross e MTB è iniziato a dicembre del 2016, complice l'amore di Sagan per il fuori strada e la certezza che nessuno meglio di lui potesse essere il guru giusto per introdurre il brand nel mondo professionistico su strada. Che ci sia riuscito è innegabile, che l'abbia fatto nella sua solita maniera è scontato. Fin da quando è salito sul podio per la prima volta con la maschera da motocross al collo, tutti si sono fatti delle domande. Come sempre poi è stato il Campione del Mondo a dare le risposte.  

SPEEDCRAFT AIR

Peter Sagan li ha indossati per la prima volta al Tour Down Under di quest'anno ed essendo sempre sotto i riflettori di tutti, è stato facile notare quelle due appendici sul naso, più in basso del tradizionale nasello. Infatti gli Speedcraft Air sono un'evoluzione degli omonimi e più 'classici' Speedcraft che usano piccoli magneti per migliorare la respirazione. Addio antiestetici cerottini? Forse. Visto che questa sarebbe la prima volta che un occhiale offre una tecnologia simile. I magneti lavorano sui condotti nasali dall'esterno, facilitando il passaggio dell'aria e sono attaccati alla pelle tramite degli adesivi resistenti al sudore, naturalmente. Inoltre è possibile controllare questi speciali dilatatori nasali usando una piccola ghiera al centro della lente in modo da posizionarli il meglio possibile anche in corsa, a seconda delle esigenze. Questi speciali magneti sono ispirati a quelli che già vengono usati nel motocross e negli sport invernali. Per quanto riguarda le lenti, rispetto agli altri modelli, gli SpeedcraftAir sono tagliati in modo da avere un maggiore spazio per il flusso d'aria e, grazie al rivestimento in gomma, sono confortevoli e anti-appannamento, oltre che avere un trattamento che respinge acqua e fango.

S2

Lanciati a maggio, sono gli occhiali che Peter Sagan indossava mentre vinceva la Parigi-Roubaix. Rispetto ai modelli precedenti, gli S2 hanno una forma più morbida e arrotondata. Usando nuove tecnologie di taglio laser, le lenti offrono una visuale completa e senza ostacoli. Le lenti polarizzate che garantiscono colori vividi e perfetta visione del dettaglio, hanno un rivestimento che respinge acqua e olio mentre il nasello e i terminali sono in gomma per una presa più efficace.

peter sagan parigi roubaix s2 occhiali

Di certo questi sono dettagli rispetto al carisma e al talento dello slovacco ma Ride 100% ha sicuramente la fortuna non solo di avere un ambassador convincente ma anche di riuscire a utilizzare feedback molto interessanti per sviluppare tecnologie che rispondano a tutti i dilemmi dei ciclisti moderni. E questa è decisamente una specie di missione che un po' tutti si prendono a cuore.

 

Subscribe now to our newsletter!