Free shipping within Europe and Switzerland

  • Italiano
  • Inglese

Will Hodson, Superman in bici con una missione da compiere

Lo chiamano Super Cycling Man e sta facendo il giro del mondo per dimostrare che tutti possono diventare eroi. Will Hodson sta realizzando un sogno ma ha anche una missione da compiere, in bicicletta naturalmente.

Will Hodson ha trentotto anni e lavorava come insegnante in una scuola elementare di Londra. Il suo sogno comincia per caso, leggendo un libro ai suoi studenti, un libro che parlava di eroi e di come tutti, con grandi o piccoli gesti, possono diventarlo, per qualcuno o per molti. Will comincia a pensare all'idea di girare il mondo in sella alla sua bici, scoprendo il mondo e allo stesso tempo raccogliendo soldi per beneficenza. In fondo, se tutti possono essere eroi, perché non lui? 
Nel 2014 partecipa alla campagna #Believe di Shimano, racconta il suo sogno e inaspettatamente vince. L'azienda gli fornisce la bicicletta e la garanzia di assistenza tecnica nei negozi Shimano di tutto il mondo. Will comincia il suo viaggio a maggio del 2015 con tre grandi obiettivi: completare un record raggiungendo i 100.000 km percorsi attorno al mondo, raccogliere 100.000 sterline da devolvere in beneficenza ad associazioni che lottano contro il cancro e il morbo di Parkinson e ispirare 100.000 bambini ad essere eroi a loro volta, parlando nelle loro scuole, raccontando dei suoi viaggi e delle sue avventure con la bicicletta vestito da Superman. Sì, vestito da Superman, per davvero.


Will ha già attraversato venti Paesi, dai deserti torridi alle temperature glaciali, e per ognuno di essi ha storie bellissime da raccontare. Di persone che lo hanno accolto in famiglia, che lo hanno ospitato mostrandogli la loro cultura, condividendo il cibo, la casa, il tempo. Un viaggio a contatto con la natura e la bellezza ma non solo, anche nel cuore dell'umanità, per scoprire che in fondo la gentilezza può cambiarci la vita. E' questo uno dei messaggi che il Superman in bicicletta porta in giro per il mondo: per essere eroi bisogna essere cordiali con gli altri e inseguire i propri sogni senza scuse, senza mollare mai la presa.

Tutti possono seguire Will attraverso i continenti tramite la sua traccia di Strava e la gente gli offre caffè, si diverte a vederlo pedalare per le strade e fa il gesto di Superman incrociandolo, sorridono, spezzano la routine, anche solo per qualche minuto. I bambini lo seguono su internet o gli fanno mille domande come: 'E' vero che hai sposato la tua bicicletta?' ed è proprio questo che rende il suo percorso pieno di significato. E' stato proprio il ciclismo a fargli conoscere la straordinarietà del viaggio, quando aveva quindici anni e con due amici fece il giro del Regno Unito in bici. Giorni che gli hanno insegnato come pedalare sia un po' come avere superpoteri e che tutti gli eroi, in fondo, hanno un mezzo speciale che li fa volare.

Subscribe now to our newsletter!