Vero Made in Italy

  • Italiano
  • Inglese

Paraciclismo: LaClassica con Roberto Bargna


Roberto Bargna è entrato a far parte della grande famiglia di Briantea84. Il campione di ciclismo, medaglia d'oro ai Giochi Paralimpici di Londra 2012, ha scelto di vestire i colori del sodalizio canturino e rappresentare Briantea84 in tutte le gare ufficiali fino a Rio 2016. Per la società del presidente Alfredo Marson si tratta di un momento storico: con Bargna, infatti, si inaugura un nuovo settore di attività '“ quello ciclistico '“ che si unisce ai cinque già attivi: basket in carrozzina, nuoto, calcio, pallacanestro e atletica.

 

Un rilancio che guarda al futuro e che intende confermare la crescita di cui Briantea84 è protagonista negli ultimi anni, con ben 170 atleti tesserati e uno staff (composto in gran parte da volontari formati) che coinvolge oltre 50 persone di ogni età. Briantea84 si apre dunque al mondo delle due ruote e lo fa con uno dei suoi testimonial più autorevoli: Roberto Bargna, classe 1972, fa parte della nazionale italiana paralimpica e nella sua carriera sportiva '“ oltre al prestigioso oro di Londra '“ ha collezionato un numero importante di successi: 2 ori e 3 medaglie di bronzo in coppa del Mondo tra dal 2012 e oggi. È di un anno fa il primato nella prova in linea C3 a Castiglione della Pescaia, prima dell'infortunio di metà luglio che ha costretto il ciclista comasco a uno stop forzato.

 

Alfredo Marson, presidente Briantea84: 'Siamo molto contenti di poter avere tra i nostri tesserati Roberto Bargna, campione di umanità prima anche che di sport. La ragione di questa decisione risiede in due aspetti: in primo luogo il fatto che Roberto è un prodotto del nostro territorio, vive e lavora tra Capiago e Barlassina e noi sentiamo fortemente il radicamento a questa comunità. In seconda battuta, Briantea84 è sempre in espansione. Da tempo meditavamo di avviare altre discipline sportive e questa opportunità ci ha dato il via: immaginiamo di poter avere, in futuro, ragazzi che vogliano seguire le orme di Bargna. In questo momento Roberto rappresenta un volano promozionale del movimento ciclistico regionale e dell'attività paraciclistica nei confronti di chi voglia avvicinarsi a questa disciplina. Gli auguriamo di poter realizzare con noi i suoi sogni, sia sportivi che personali, e speriamo di poter fare il tifo per lui alle prossime Paralimpiadi di Rio'.

 

Roberto Bargna: 'Per me inizia una nuova avventura, ma voglio precisare una cosa importante: il motivo per cui ho scelto di entrare a far parte di Briantea84 non è quello di puntare sfrenatamente ai risultati agonistici. Nel pieno spirito di questa società e del suo presidente Alfredo Marson, spero vivamente di essere un apripista di questa disciplina inaugurata con me. Non voglio sentirmi dire che sono bravo, preferirei che le persone guardassero a me come a un esempio di come si possa tornare a vivere dopo un incidente che rimette in discussione tutta la tua vita. Questa è la cosa più importante.

 

Ogni anno la competizione a livello internazionale è sempre più serrata. Me ne rendo conto soprattutto perché gli anni passano anche per me. Dopo il brutto infortunio a luglio dell'anno scorso, ho dovuto rallentare un po' per poter recuperare la forma fisica. Si tratta quindi del mio ritorno in gara: la tappa di Verolanuova rappresenta un test per ritrovare la confidenza con la sella. Insieme al mio preparatore Bruno Sorrentino abbiamo programmato i prossimi mesi con un crescendo: partenza tranquilla per raggiungere il top della forma a luglio per i Mondiali'.

 

Mario Valentini, CT Nazionale italiana Paraciclismo: 'Roberto è un corridore di grosso temperamento e volontà ferrea. Ha vinto una grande Paralimpiade, una delle medaglie più belle che abbia mai visto, perché non era attesa. Ha classe in tutto, si difende in salita ed è forte in discesa, si vede il suo passato da ciclista, non sbaglia mai una curva. A livello personale, è una di quelle persone su cui puoi sempre fare affidamento: è sempre presente per tutti, a partire dalla famiglia a cui è molto legato. Poi in Nazionale fa gruppo, non è polemico, è autosufficiente in tutto e non manca di ironia. Insomma, il corridore che tutti vorrebbero avere in squadra'.

 

 

PARTNER - Briantea84 non è sola in questa nuova avventura: al fianco della società sono scesi in campo partner importanti che seguiranno le imprese sportive di Bargna per la stagione alle porte. Innanzitutto il vestiario tecnico a disposizione di Roberto Bargna è fornito da LaClassica di Cantù, azienda in cui cura dei dettagli, design elegante, ricerca di materiali innovativi e tanta passione sono gli elementi che ne fanno un marchio vincente e all'avanguardia.

 

L'importanza del progetto è testimoniata anche dal fatto che la BCC di Barlassina, banca di cui Bargna è dipendente, ha scelto di 'scendere in pista' tra gli sponsor, dopo aver sostenuto e incoraggiato Roberto in occasione della medaglia olimpica. In prima fila anche l'azienda AD Tubi che, oltre ad avere il suo nome sulle maglie dei Campioni d'Italia di basket in carrozzina, ha scelto di vivere anche l'esperienza su due ruote.

 

LaClassica '“ Lara Dotta, Co-Founder: 'LaClassica è un piccolo grande sogno. Nasce dall'idea che la bellezza sia prima di tutto semplicità. Ho praticato ciclismo da ragazza e ho continuato anche dopo con le Granfondo. Volevo creare una linea che potesse seguire questi canoni proponendo uno stile fashion, alla moda, senza dimenticare le avanguardie tecnologiche di oggi. Siamo molto contenti di poter vestire Roberto in questa nuova avventura verso Rio 2016, per noi è un debutto nel ciclismo paralimpico e la cosa ci onora. Sostenere Briantea84 in questo progetto è molto importante, perché crediamo nelle potenzialità del nostro territorio. Seguiremo Roberto da vicino per tutta la stagione, anche attraverso i nostri canali social, e gli auguriamo di poter raggiungere tutti i suoi obiettivi'.  

 

AD TUBI '“ Andrea Degano, Ceo: 'Quando Briantea84 chiama, non si può che rispondere presente. Al di là dello sport e dello spettacolo sportivo, sempre di altissimo livello e professionalità, esistono valori profondi sui quali c'è totale condivisione da parte nostra: il senso che ognuno di noi può fare suo è che la vita va vissuta pienamente, nonostante le difficoltà o gli imprevisti che può riservare. Siamo dunque felici di accompagnare Briantea84 in questa nuova avventura e facciamo a Roberto Bargna il nostro in bocca al lupo per la stagione alle porte'.

 

STAGIONE '“ La stagione sportiva prende il via nel weekend del 25-26 aprile con la seconda tappa di Coppa Europa a Verolanuova, esordio ufficiale per Roberto Bargna che '“ nei prossimi mesi '“ dovrà preparare la partecipazione ai Mondiali in programma a fine luglio a Nottwil, in Svizzera. L'appuntamento di Coppa Europa prevede prova in linea nella giornata di sabato 25 e prova individuale a cronometro domenica 26.

 

Coppa del mondo UCI Paraciclismo:

'¢ Maniago, Italia (5-7 giugno),

'¢ Yverdon-les-Bains, Svizzera (13-16 giugno),

'¢ Elzach, Germania (24-26 luglio),

'¢ Pietermaritzburg, Sudafrica (11-13 settembre).

 

Campionati del mondo UCI Paraciclismo su Strada:

Nottwil (Svizzera) 29 luglio-2 agosto.

 

Campionato italiano Paraciclismo:

27-28 Giugno.

 

 

BIOGRAFIA 

 

Nato a Como il 7/4/1972

Residente in Capiago Intimiano (Como)

Titolo di studio: Maturità Odontotecnica

Impiego attuale: Dipendente della Banca di Credito Cooperativo di Barlassina (MB), presso la sede di Barlassina in via Colombo 1.

 

Inizio attività agonistica all'età di 10 anni, categoria giovanissimi squadra GSC Capiaghese;

All'età di 18 anni sospesa attività per motivi di studio e lavoro;

Dai 18ai 30 anni, praticato ciclismo amatoriale non agonistico;

Nel 2002, a causa di un incidente stradale motociclistico sulla Strada Regina, perdita dell'uso del braccio sinistro (lesione totale del plesso brachiale), funzionalità limitata dell'arto inferiore sinistro (frattura scomposta/esposta femore sinistro) e trauma cranico commotivo;

Nell'anno 2004, il dr. Giovanni Lovisetti (Ortopedico), conoscendo la mia grande passione per il ciclismo, mi mette in contatto con il plurimedagliato e vicecampione paralimpico ad Atene 2004, campione in carica plurimedagliato paraolimpiadi Pechino 2008 e Londra2012 Fabio Triboli di Mandello del Lario; grazie al suo sostegno psicologico e morale, dopo 4 anni di riabilitazione, riprendo a praticare attività ciclistica a livello agonistico;

 

2010

Convocazione nella nazionale italiana di Paraciclismo.

 

2011

Coppa del mondo: Vittoria classifica generale e primato gara in linea

Campionato Italiano: 1° classificato nella cronometro e nella gara in linea

Coppa Europa (Verolanuova): 1° classificato

Campionato del Mondo (Roskilde): 3° posto gara in linea

Primo posto nel ranking mondiale di categoria C3

 

2012

Coppa del Mondo: 2° posto classifica generale

Campionato italiano: 1° classificato gara in linea, 2° classificato gara cronometro

Giochi Paralimpici Londra: medaglia d'oro gara in linea C3

 

2013

Coppa del Mondo: 2° posto classifica generale

Campionato del Mondo (Baie Comeau): 3° posto gara cronometro

 

2014

Coppa del mondo: 1° posto prova in linea

Campionato del Mondo (South Caroline): 13° posto (dopo caduta in allenamento con frattura dell'omero)

 

FEDERAZIONE ITALIANA CICLISMO '“ SETTORE PARALIMPICO

400 tesserati in 116 società sportive

 

Iscriviti alla Newsletter