Vero Made in Italy

  • Italiano
  • Inglese

Vuelta 2017: i luoghi più suggestivi della corsa spagnola

La Vuelta è una corsa durissima e spettacolare, un viaggio tra i colori e la cultura di una nazione dall'anima appassionata. Ecco i luoghi più suggestivi che attraverserà la corsa spagnola nella sua settantaduesima edizione.

TARRAGONA

Situata su un'altura rocciosa affacciata sul Mediterraneo, Tarragona è Patrimonio dell'UNESCO dal 2000ed è una città davvero sorprendente, ricchissima di cose da scoprire. Per le strade del centro storico si ritrova l'anima di una civiltà millenaria con tutti i suoi gioielli architettonici, come il Circo Romanodestinato alle corse dei cavalli e dei carri di cui ora si possono vedere le mura e alcune parti della struttura originale e la Cattedrale costruita nella zona più alta della città, splendido esempio di Romanico con influenze gotiche.
Inoltre le sue spiagge sono famose per la loro sabbia finissima e il rapporto con il mare qui è verace e intenso, tutto da vivere nell'antico quartiere dei pescatori dove si può assaggiare il pesce fresco in un luogo incantevole e pittoresco. 
Nella storia della Vuelta, è proprio qui che Philippe Gilbert vinse una tappa nel 2013.


CALAR ALTO

La tappa numero undici della Vuelta terminerà a Calar Alto, un altopiano della Sierra de Filabres a 2168 mt di altezza. Quasi vicino alle stelle, è il caso di dire, visto che sarà proprio situato ai piedi dell'Osservatorio Astronomico che scruta i corpi celesti dal 1973, anno della sua fondazione. Uno scenario che già fece da sfondo ad un arrivo della corsa spagnola nel 2006 '“ vinse Igor Anton '“ e che continua a mantenere lo stesso immutato fascino.

calar alto vuelta 2017

ANTEQUERA

Nel cuore dell'Andalusia, Antequera è una città dall'incantevole centro storico e dallo straordinario patrimonio paesaggistico. Infatti, oltre al monumento naturale dei Torquel '“ una formazione rocciosa carsica dallo scenario lunare '“ sono oramai celebri i suoi Dolmen, costruzioni preistoriche funerarie. Un viaggio suggestivo nel passato neolitico tra leggende e mistici riti pagani. 
Antequera è stata una partenza della Vuelta nel 2013, la tappa vinta da Dani Moreno che gli consentì, anche se solo per un giorno, di indossare la maglia rossa di leader.

antequera

SIERRA NEVADA

La Sierra Nevada è un complesso montuoso che si trova nella regione dell'Andalusia. Un luogo dall'incredibile biodiversità proprio perché il suo clima è completamente differente da quello mediterraneo. Sui suoi versanti si trovano innumerevoli piste da sci e questo ne fa un'importante meta turistica della Spagna meridionale. Proprio per queste sue caratteristiche, per l'altitudine e anche per i panorami mozzafiato, è stata teatro di molti arrivi della Vuelta. In questa edizione la tappa numero quindici finirà ad Alto Hoya de la Mora, una stazione sciistica a sud del Parco Nazionale della Sierra Nevada, riconosciuta come patrimonio dell'UNESCO nel 1986 e affacciata sui versanti di un luogo incredibilmente intatto nel suo pacifico isolamento.    

sierra nevada

MADRID

E' la storica città di arrivo della Vuelta, un autentico simbolo per una corsa relativamente giovane ma da sempre sanguigna, durissima ed emozionante. Madrid è la capitale della movida: affascinante, travolgente e instancabile ma anche mecenate della cultura classica. Innumerevoli sono i musei e i monumenti da cercare tra le vie della città, dal Museo Nacional del Prado dove nelle nuovissime sale si possono ammirare i dipinti dei più amati pittori spagnoli '“ Goya, Velàzques '“ al Palacio Real con i suoi stucchi dorati e i suoi affreschi, che è tra le più grandi residenze di Stato d'Europa. Una città dai mille volti, dedicata agli amanti del divertimento e dell'arte.
La maglia rossa viene assegnata oramai da anni in un mix di festa e colori che incarnano la vera anima madrilena.

madrid

Iscriviti alla Newsletter